la prima struttura
in italia
che crea
l’incontro diretto
tra collezionisti privati

la prima struttura
in italia
che crea
l’incontro diretto
tra collezionisti privati

Tu sei qui

Opere > Artisti: Imai Toshimitsu

Biografia di Toshimitsu Imai

Toshimitsu Imai è nato a Kyoto nel 1928. Dopo aver terminato la scuola nel 1948, ha studiato al Tokyo Stato Art Academy. Il primo stile di Imai della pittura ricorda i Fauves. Nel corso della carriera di Imai il suo lavoro è stato caratterizzato da una sensibilità acuta del colore. Nel 1951 è stato assegnato il premio Imai Kansai-Shinseisaku e nel 1952 il premio per il miglior nuovo artista al 15 ° Shinseisaku Salon. Dopo la sua prima personale in Giappone, Imai si trasferisce a Parigi nel 1952. Qui frequenta l'Académie de la Grande Chaumière e la Sorbona, dove ha completato un corso di laurea in storia medievale e la filosofia.
Toshimitsu Imai ha esposto i suoi dipinti nel 1953 e nel 1954 al Salon de l'Art Sacré. Sotto l'influenza di nuove impressioni e influenzato dal critico Michel Tapié, Imai passa dalla rappresentazione di arte astratta marzo 1955. Il lavoro di Imai può essere classificato come informale. Con l'organizzazione di una mostra collettiva in Giappone nel 1956 e visitare il suo paese natale accompagnato da Sam Francis e George Mathieu (1957), Toshimitsu Imai ha giocato un ruolo fondamentale nell'introdurre l'arte astratta europea in Giappone.
Dal 1956 il proprio lavoro di Imai è stato venduto da Leo Castelli a New York e, dal 1957, Galerie Stadler di Parigi. Il successo Imai ha avuto con il suo lavoro a 1.953 São Paulo Biennale e la Biennale di Venezia 1960 lo ha portato fama internazionale, seguito dal riconoscimento in casa nel 1962: Toshimitsu Imai è stato assegnato un premio al 5 ° Mostra di arte giapponese contemporanea di Tokyo e il Museo d'Arte moderna di Tokyo ha acquistato molti dei suoi dipinti. Tuttavia, Imai non può essere incasellati come artista astratto; ha spesso sperimentato con motivi figurativi.
Dopo il 1970 - Imai faceva il pendolare regolarmente tra Parigi e il Giappone da allora - ha integrato le parole nei suoi dipinti in modo da diventare il supporto per le poesie. Nel 1982 Imai è andato a Parigi mentre il lavoro del suo stato mostrato per due anni al Centre Georges Pompidou di Parigi e ha iniziato a integrare più elementi giapponesi nelle sue immagini. Nel 1984 Imai è stato co-fondatore dell'Associazione degli artisti contemporanei giapponesi (JCAA). Nel 1988 e nel 1994 Imai progettato etichette con motivi floreali per un produttore di champagne.
Toshimitsu Imai ha ricevuto numerosi riconoscimenti in Francia e altrove in Europa: nel 1991 è stato nominato cittadino onorario di Madrid, nel 1992, di Lione. Nel 1996 è stato fatto un chevalier de la Legion d'Onore e nel 1997 un Officier de l'Ordre des Arts et des Lettres. Nel suo ultimo lavoro Imai si voltò verso la guerra come suo tema, che fare con gli attacchi del Giappone sulla Cina nel 20 ° secolo e la distruzione di Hiroshima e dei suoi abitanti alla fine della seconda guerra mondiale.
Toshimitsu Imai è morto dopo una lunga malattia nel 2002.

 

Imai Toshimitsu
Untitled

Tempera su carta
80
60
DETTAGLI

Affidaci le tue Opere d’Arte

Un nostro cliente è già interessato!
Per saperne di più contattaci su WhatsApp: 366 1590217
o via mail a info@outletdellarte.it

Newsletter

Iscriviti riceverai la nostra newsletter gratuita.

Fai sapere agli altri che ti piace la nostra pagina facebook